Home   --   News   --   Articoli

16/12/2016 - Pubblicate zone carenti MG e PLS    |   9/1/2016 - Pubblicata graduatoria provvisoria M.G.    |   10/9/2015 - Pubblicata graduatoria assegnazione Cont. Assisten    |   16/8/2015 - Pubblicate zone carenti Continuitą  Assistenziale    |   13/8/2015 - Pubblicata graduatoria assegnazioni zone carenti    |   

Scrivici   --   Preferiti  

 
 
 
 
 
 

 

     

             12 Aprile 2017

 

Sala Ordine Medici - Potenza v.le Verrastro 3/L

 

 

 


 
Il 31 gennaio scadono i termini per la presentazione delle domande utili all'inserimento nelle graduatorie di settore della Medicina Generale.
E' possibile reperire i modelli di domanda nella sezione "Modulistica" dell'Area "Medicina Convenzionata"


 Sul B.U.R. Basilicata n. 48 del 16 dicembre 2016 è stata pubblicata la delibera n. 1390 del 30 novembre 2016 avente ad oggetto: “Elenco località  carenti individuate alla data del 01 settembre 2016 dei medici di assistenza primaria e di pediatria di libera scelta - AA.CC.NN. Del 29 luglio 2009”.

Vai al link della Regione Basilicata
 


 

17 Ottobre 2016

Tavola Rotonda promossa da CISL BASILICATA, Federazione CISL Medici e CISL FP

 

 

 


Sul B.U.R. del 1 ottobre 2016 è stata pubblicata la Delibera di Giunta Regionale n. 1052 avente ad oggetto "Rettifica DGR 809 - Elenco delle località carenti individuate alla data del 1 marzo 2016 dei Medici
Le domande da parte dei Medici interessati potranno essere presentate entro 15 giorni dalla data di pubblicazione (scadenza 15 ottobre 2016)


Sul B.U.R. del 1 agosto 2016 è stata pubblicata la Delibera di Giunta Regionale n. 809 avente ad oggetto "Elenco delle località carenti individuate alla data del 1 marzo 2016 dei Medici di Assistenza Primaria e di Pediatria di libera scelta.
Le domande da parte dei Medici interessati potranno essere presentate entro 15 giorni dalla data di pubblicazione (scadenza 15 agosto2016)


CONTINUITA' ASSISTENZIALE H16.
La CISL Medici, insieme a CGIL, UIL e SIMET aderisce alla manifestazione nazionale indetta dallo SMI per il prossimo 11 maggio.

Leggi comunicato stampa


Il Consiglio di Stato con sentenza n° 565/2016 ha stabilito che "la libertà di scelta del medico di base da parte dell'assistito deve collegarsi con l'ambito territoriale di riferimento che orinariamente coincide con quello dell'ASL di appartenenza". Pertanto la scelta del medico di base può avvenire anche fal di fuori del proprio comune, l'importante che rimanga nell'ambito territoriale dell'ASL di appartenenza.


Sul B.U.R.  del 16 febbraio 2016 è stata pubblicata la Delibera di Giunta Regionale n. 88 avente ad oggetto "Elenco delle località carenti individuate alla data del 1 settembre 2015 dei Medici di Assistenza Primaria e di Pediatria di libera scelta.

Le domande da parte dei Medici interessati potranno essere presentate entro 15 giorni dalla data di pubblicazione (scadenza 02 marzo 2016)


Sul B.U.R. Basilicata n. 54  del 31 Dicembre 2015  è stata pubblicata la graduatoria provvisoria unica regionale dei Medici di Medicina Generale da valere per l'anno 2016  (DGR n. 1620 del 15.12.2015).
Entro 30 giorni dalla pubblicazione i medici interessati possono presentare al Dipartimento Politiche della Persona istanza di riesame della loro posizione in graduatoria.
Per consultare la graduatoria via al
link della Regione Basilicata.


 Il 31 gennaio scadono i termini per la presentazione delle domande utili all'inserimento nelle graduatorie di settore della Medicina Generale.
E' possibile reperire i modelli di domanda nella sezione "Modulistica" dell'Area "Medicina Convenzionata"


Dal 25 Novembre scattano le nuove norme in materia di orario di lavoro, in attuazione delle disposizioni di cui all'art. 14 della Legge 161/2014, che abroga tutte le norme di deroga fino ad ora esistenti rispetto all'art. 4 (durata massima dell'orario di lavoro settimanale) e all'art. 7 (riposo giornaliero) del D. Lgs 8 aprile 2003, n. 66.
Le Aziende Sanitarie, nonostante avessero avuto 1 anno di tempo per adeguarsi, solo in questi giorni stanno correndo ai ripari con Delibere di riorganizzazione del lavoro, che sicuramente avranno un grave impatto sulla tenuta dei servizi.
Tra l'altro, nonostante l'art. 14 della Legge 161/2014 riguarda esclusivamente il personale delle aree dirigenziali e del ruolo sanitario del S.S.N, le Aziende Sanitarie Locali della Regione Basilicata, nell'adozione delle misure di adeguamento alla norma, hanno inteso coinvolgere anche figure professionali (Continuità Assistenziale, Emergenza Sanitaria Territoriale) che, stante la natura del loro rapporto di lavoro, non sono minimamente toccate dalle disposizioni che entreranno in vigore dal 25 novembre.
La CISL Medici di Basilicata, in una nota indirizzata alle AA.SS.LL. e all'Assessorato alle Politiche della Persona della Regione Basilicata
, ha già provveduto a contestare
la non legittimità  delle misure in adozione, lì ove le stesse siano estese anche ai Medici dei servizi della Continuità Assistenziale e dell'Emergenza Sanitaria Territoriale.


Pubblicato sul sito dell'ASP  avviso per incarichi temporanei presso gli istituti penitenziari e nei centri di giustizia minorile ricadenti nell'ambito territoriale dell'Azienda

Scarica avviso


Pubblicata sul sito dell'ASP la graduatoria dei medici di Medicina Generale valida per l'assegnazione e la copertura delle località carenti di Continuità Asistenziale (I° semestre 2010)

vai alla pagina dell'ASP


Sul B.U.R. n. 35 del 16 agosto2015 è stata pubblicata la Delibera di Giunta Regionale n. 966 avente ad oggetto "Elenco delle località carenti individuate alla data del 1 settembre 2010 dei Medici di Continuità Assistenziale.
Le domande da parte dei Medici interessati potranno essere presentate entro 15 giorni dalla data di pubblicazione (scadenza 31 agosto2015)

vai alla pagina della Regione Basilicata

 


Pubblicata sul sito dell'ASP la graduatoria dei medici di Medicina Generale valida per l'assegnazione e la copertura delle località carenti 2° semestre 2014

vai alla pagina dell'ASP


 

 La IV Commissione presso il Consiglio Regionale della Regione Basilicata, con competenze in materia di sanità, ha audito  le OO.SS, di parte medica e del comparto sul disegno di legge riguardante il riordino del servizio di emergenza-urgenza 118.
La Federazione CISL Medici ha esposto la propria posizione di dissenso rispetto al sopracitato DDL sintetizzandola in 4 punti fondamentali:   
 

 

1.      La non comprensione della necessità di istituire un nuovo soggetto (CREU) nell’ambito del SSR per lo svolgimento dei compiti relativi all’emergenza-urgenza, il quale dovrebbe agire in nome e per conto delle Aziende Sanitarie locali di Potenza e di Matera, ancor più perché esso viene concepito senza una propria autonomia gestionale-imprenditoriale. 

 

2.      La natura fumosa del CREU, che, nonostante venga definito come dotato di personalità giuridica di diritto pubblico e con autonomia organizzativa, tecnica e amministrativa, nell’impianto normativo di fatto non ha riconosciuta alcuna autonomia patrimoniale, nè di volontà. Ne consegue, a parere della CISL Medici, la grave illegittimità della prevista procedura di trasferimento d’ufficio del personale in un ruolo autonomo del CREU, separato da quello delle Aziende Sanitarie territoriali.

 

 

 

3.      Mancanza di un’articolazione organizzative dell’ente, che garantisca adeguati margini di espressione e di autonomia professionale, coerente con i requisiti di una organizzazione ad alto contenuto di know-how scientifico e professionale. Secondo quanto previsto nel ddl, si crea una pericolosa confusione tra il livello gestionale e quello operativo del sistema dell’emergenza-urgenza. 

4.       Relativamente all’organizzazione della medicina territoriale, con la previsione di un’integrazione tra la continuità assistenziale e l’emergenza sanitaria territoriale, si va in netta controtendenza rispetto agli indirizzi nazionali che prevedono un’evoluzione del sistema delle cure primarie con l’istituzione del ruolo unico del Medico di Medicina Generale. 

Leggi il documento integrale della posizione della Federazione CISL Medici di Basilicata

 


  L’Azienda Sanitaria Locale di Potenza (ASP) con delibera 214/2015 del 9 aprile 2015 ha preso degli esiti delle valutazioni relative al raggiungimento dei due livelli di esperienza professionale pluriennale (5 e 15 anni) previsti per i Dirigenti dell'Area della Dirigenza Medica e Veterinaria , e dell’Area della Dirigenza Sanitaria, Professionale, Tecnica ed Amministrativa dai rispettivi CC.CC.NN.LL.
Con il medesimo atto ha disposto, alla luce della normativa nazionale di cui ai commi 254, 255 e 256 dell’articolo 1 de lla Legge di Stabilità per il 2015 (Legge n.190 del 23.12.2014), anche il conseguente riconoscimento economico del raggiungimento dell’esperienza pro
fessionale superiore. Stesso riconoscimento è stato disposto per i Dirigenti già positivamente valutati nel triennio 2011-2014.


 

 

Sul B.U.R. n. 13 del 23 marzo 2015 è stata pubblicata la Delibera di Giunta Regionale n. 249 avente ad oggetto "Elenco delle località carenti individuate alla data del 1 marzo 2010 dei Medici di Continuità Assistenziale.
Le domande da parte dei Medici interessati potranno essere presentate entro 15 giorni dalla data di pubblicazione (scadenza 7 aprile 2015)

vai alla pagina della Regione Basilicata

Il 31 gennaio scadono i termini per la presentazione delle domande utili all'inserimento nelle graduatorie di settore della medicina generale e della pediatria di libera scelta. I modelli di domanda è possibile reperirli nella sezione "Modulistica" dell'Area "Medicina Generale". 


 Il Ministro della Salute Lorenzin ha firmato il decreto 8 agosto 2014 con “Linee guida di indirizzo in materia  di certificati medici per l’attività sportiva non agonistica”.
Il documento stabilisce anche il fac simile del certificato e gli obblighi della sua conservazione.
Leggi documento

 


 

In una nota indirizzata al Presidente della Giunta Regionale , all'Assessore alle Politiche della persona e ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Locali di Potenza e Matera, la Segreteria Regionale della CISL Medici di Basilicata ha contestato in termini di legittimità la D.G.R. n° 504 del 30 aprile 2014 che reca modifiche all'All.2 della D.G.R. 1537/2009, come già modificata dalla D.G.R. 1946/2010, e ne ha chiesto formalmente la non attuazione.
Il dissenso espresso nei confronti della citata DGR trova ragione nel fatto che essa non rispetta quanto sancito dalla vigente normativa in  materia di affidamento delle responsabilità medico-organizzative del sistema dell'emergenza-urgenza.
Leggi articolo


 


 
 
 
 
 

Federazione C.I.S.L. Medici di Basilicata
Via del Gallitello 56 - 85100 Potenza
E-mail: segreg@cislmedicibasilicata.it - PEC: segreg@pec.cislmedicibasilicata.it
Tel. 0971/476773 - Fax 0971/594248
 C.F. 96047830763

 
Admin

Credits